Le Cultivar

Il DNA del nostro olio

Il termine cultivar indica le varietà di ulivo esistenti e ne denota le caratteristiche morfologiche, come l’albero, la foglia e la drupa, nonché fenologiche, determinanti le fasi fondamentali della pianta come la fioritura e la maturazione. Potremmo dire che la cultivar di appartenenza descrive il DNA della pianta e di conseguenza dell’extravergine che nascerà da quel frutto. In Italia esistono più di 500 varietà di cultivar di ulivo, protagoniste di un patrimonio del gusto da tutelare e valorizzare. Ecco perché la nostra produzione di olio extra vergine si concentra solo su due cultivar. La Coratina e l’Ogliarola barese rappresentano le icone della regione Puglia ed in particolare dell’area territoriale in cui si trovano gli uliveti Ciccolella. E’ nostro compito divulgare la loro storicità ed il loro sapore esaltandole con un olio di qualità eccellente.

Giuseppe Ciccolella

CORATINA.
L’OLIO DECISO

Che sia un fruttato medio o intenso, la Coratina, cultivar tipica della Puglia ed in particolare della Terra di Bari, regala forza e carattere ai cibi. Il profumo che emana è quello di oliva verde ed erba fresca con forti richiami di carciofo, erbe di campo e mandorla. La Coratina è un olio deciso. Il suo carattere “forte” e “determinato” è dato dal gusto inimitabile delle olive appena frante, uno stile ben riconoscibile dato dalle note piccanti e amare nette ma equilibrate.

OGLIAROLA BARESE. DOLCEMENTE MORBIDO

Delicato e fine. L’Ogliarola barese è la cultivar tipica della zona centrale della provincia di Bari, viene coltivata su terreni pianeggianti. Il gusto dolcemente morbido, si caratterizza in un fruttato medio e leggero che conferisce ai cibi pienezza e rotondità di saporeCaratterizzata da un retrogusto di mandorla con pizzicore tenue, dall’Ogliarola Barese nasce un’extravergine versatile che regala all’olfatto sensazioni di erbe aromatiche e profumi primaverili.

La Raccolta